...il vento, le onde e le montagne, sono sempre dalla parte dei navigatori e scalatori pi¨ abili.



 BASEITALIA  O.N.L.U.S


 

Alpinismo

B.A.S.E. Jump

Delta e 
Parapendio


Manuali

Nautica 

Paracadutismo
in alta Montagna


Paracadutisti 
Trentini

Rassegna stampa/TV

Sci alpinismo

Web master
Bepi Hoffe
r





 

Isola Pylos e Capo Kypri e lo stretto di Aris - Stsamados PELOPONNESO OCCIDENTALE
Da Capo Sakko¨li
all'isola di Cefalonia

di Bepi Hoffer

Io ho quel che ho donato perchŔ nella vita ho sempre amato Gabriele D'Annunzio .

Porto Pylou

Il 3 agosto raggiungiamo porto Pylou in circa un'ora; approdo in banchina e cambusa. Anche qua l'ambiente Ú tranquillo, qualche imbarcazione attracca per il rifornimento di gasolio poi ripartono. Noi rimaniamo in attesa dell'estro di partire, intanto si fanno quattro chiacchiere con i vari naviganti che si susseguono, approfittiamo di qualche buon piatto al ristorante e di sereno riposo. Lo stretto fra Isola Pylos e Capo Kypri fu usato dalla nave "Aris" durante l'eroica fuga della flotta Turco Egiziana nella rivoluzione Greca nel 1821; questa nave era capitanata da Sachtouris detto Stsamados. Lo stretto venne chiamato Aris - Stsamados

Isola di Pr˛ti

E' il 5 agosto, non si vede nessuno in giro, lasciato il molo e percorse 10ml. diamo ancora su un fondale duro e profondo di 20mt. presso la chiesetta dell'isola. L'ambiente Ú bello e tranquillo, anche perchÚ di notte in estate, spesso fa calma di vento e non vi sono temporali. ZEUS

Porto Katopolo  

Alle 03.30 del 6 agosto, siamo giÓ svegli, forse abbiamo riposato troppo durante il giorno o, la parete rocciosa poco distante non conciliava, con una bella dormita. Mezzora dopo eravamo in navigazione. Buio pesto, cielo stellato e una falce di luna seduta (marinaio in piedi); infatti il mare era inquieto nonostante l'assenza di vento e i 15 nodi del giorno precedente, su tutto il Mar Ionio. A tutta randa e boma ben cazzato al centro, da limitare il rollio, proseguiamo a motore giungendo dopo sei ore al porto. Anche Katopolo Ú un paesetto turistico tranquillo, la lussureggiante campagna circostante, Ú ricca di coltivazioni. Numerose case vinicole, propongono ottimo vino...Un treno collega il paese ad altre cittadine ben pi¨ attrezzate ed in particolare ad Olimpia, che visitiamo volentieri. 

Isola di Zakynthos (Zacinto - Zante) detta dai veneziani Fior di levante

In vista dell'isola di ZanteLasciamo il porto alle 07.00 di oggi 8 agosto, il mare Ú sempre inquieto e anche noi...il debole vento, non lancia Kitalpha quel tanto da non rallentare sull'onda; armo e disarmo pi¨ volte anche la trinchetta, cercando di aumentare la velocitÓ, ma ogni volta era peggio. Mah! Siamo diretti alla Baia di Lagana, situata a Sud dell'isola, ed Ú Parco Nazionale, vantando la maggior densitÓ di nidi di tartaruga: "Caretta". Giustamente la navigazione Ú ben regolamentata evidenziando sulle carte nautiche le aree protette, purtroppo il turismo Ú anche selvaggio, servirebbe maggior attenzione. Ci aspettiamo di vedere qualche tartaruga, ma finora nemmeno l'ombra. In lontananza sono evidenti le famose spiagge di sabbia bianca - ci avevano detto che "spaccano gli occhi" e l'acqua Ú talmente trasparente da creare vertigine... per fortuna sembra tutto normale, tranne l'affollamento sulle spiagge, che notiamo usando il binocolo. All'interno dell'ampia baia,  costeggiamo l'Isola Marathonisi, spettacolare per le sue pareti a picco, le diverse grotte multicolori, data la variegata tipologia rocciosa, per la piccola spiaggia bianca, sovrastata da incombenti strapiombi e ripidi crinali rocciosi, ove gli appassionati, trasportati da battelli turistici, si stendono con coraggio... a prendere il sole. Diamo fondo, appena fuori Porto Kerý.
l'Isola MarathonisiQuesta mattina 09 agosto, salpiamo. Tutto Ú quieto, andiamo al Porto di Zakynthos, speranzosi di vedere qualche tartaruga, ma l'unica somigliante, Ú questa piccola isola, individuata da Carla e, l'ha fotografata. Dal mare, osserviamo molte spiagge, contornate di verde, allestite con ordine: di ombrelloni, ecc. e con servizi di ultima generazione: dalle moto d'acqua a motoscafi potenti che trainano di tutto; questo nel rispetto dei bagnanti e cioŔ, stanno in appositi luoghi, e danno spettacolo ma, devo precisarlo, gli abbiamo visti solo in una zona dell'isola. Venire qua: per i collegamenti aerei e traghetti, Hotel, vari servizi e livello, luoghi pi¨ esclusivi o meno, opzioni ed escursioni, credo che l'isola, pu˛ dare buone garanzie, a svariate "tasche" di ospiti, per una bella vacanza.  Il grande Porto di Zakynthos Ú al riparo da tutti i venti e il fondale Ú ottimo tenitore; la cittadina non ci alletta, pertanto, al mattino del 10 agosto ripartiamo e diamo ancora lungo la costa, poco a Sud, di Porto SkinÓri: l'acqua Ú trasparente e anche questo tratto di costa, Ú un incanto.  In calma di vento, il caldo si fa sentire, pertanto mettiamo in moto e andiamo a SkinÓri: il luogo Ú carino, ma i fondali sono a 15m di sabbia alghe e roccia, non Ú ideale come tenitore, inoltre il posto Ú ventoso per la vicinanza a Capo SkinÓri. Le banchine del porto sono occupate da numerose imbarcazioni, in particolare la banchina Sud, Ŕ occupata da Yacht a motore, tutti ormeggiati all'inglese e per giunta senza tener conto di ottimizzare gli spazi; una mancanza di rispetto che spesso si evidenzia, tra questi utenti (a tempo limitato) del mare, mostrando arroganza e maleducazione in svariati modi; Ú diverso per yacht a motore oltre i venti metri, i quali hanno un professionista al comando o un armatore con un minimo di cultura marinara; una generalizzazione non andrebbe fatta, ma non voglio spendermi di pi¨ su questo argomento, che Ú ben noto. Pertanto ci avviamo a Capo SkinÓri, dalle belle grotte blu; ammiriamo quanto la natura abbia lavorato su quelle rocce, non Ú luogo dar fondo e, decidiamo di proseguire. Il vento ci consente di tenere una bolina larga per circa un'ora, poi proseguiamo a motore dando fondo in una baia, presso il porto di SpartiÓ, sull'Isola di Cefalonia.Isola di Cefalonia - Baia SpartiÓ Una spettacolare scogliera di sabbia pietrificata, ci ripara per la notte; notiamo sul fondale di sei metri in sabbia, un'aragosta, ma non sappiamo come pescarla.

Isola di Cefalonia

E' il 12 agosto, prima che si alzi il vento, salpiamo e ci addentriamo nel cuore dell'isola, doppiato Capo Theod˛ros giungiamo nell'ampio Porto di Arg˛stoli, ben riparato. Notiamo subito una serie di servizi che differenziano la cittadina, dalle altre, nelle isole greche: negozi di ogni tipo e ben forniti, grandi super market, con ottimi prodotti locali: verdura, frutta, vino buono, ecc.  attivitÓ artigianali di ogni genere e ben organizzate, in zone industriali, ristoranti ove non si mangiano le solite cose e quiete, perchÚ questo luogo Ú al di fuori dei circuiti turistici. Bene, ci fermeremo qualche giorno a preparare la barca, prima di attraversare il Mar Ionio. 

L'isola delle tartarughe   

Per noi l'isola delle tartarughe "Caretta", Ú Cefalonia. Oggi Ú il 19 agosto, inizio a fare manutenzione al motore, cambiando l'olio, cambier˛ il fiocco mettendo il Genoa, perchÚ nella traversata per la Sicilia, vi saranno zone con poco vento; nel frattempo Carla, andando dal pescatore a comprare il pesce si Ú imbattuta in due tartarughe, che al mattino, quando arriva il pescatore, solitamente ci sono anche loro. Dicono che nel bacino del porto sono in sette; di cosý grandi, in mare non ne avevo mai viste, ed Ú sempre una bella emozione. 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

     

IMMAGINI CORRELATE

stretto di Aris - Stsamados - Porto Pylou   stretto di Aris - Stsamados Porto Pylou

Baia di Pylou

   
Porto Pylou   Stretto di Aris - Stsamados - Porto Pylou
     
Porto Pylou   I vista l'Isola di Pr˛ti
     
Isola di Pr˛ti   Isola di Pr˛ti

Isola di Pr˛ti

   
  Porto Katopolo
   

Katakolo

Porto Katopolo  
     
  OLMPYA

Olimpia

   
 
     
 
     

 

 

 

Is. Zacinto

   
Isola Marathonisi   Isola Marathonisi, bella spiaggia, forse un po' a rischio
     
Porto Kerý  
     
Nella baia del Porto Kerý   Una nostra gradita ospite che stÓ riposando, Foto Carla
     
In vista del Porto di Zakynthos   lungo la costa, poco a Sud, di Porto SkinÓri
     

  I. di Zante Capo SkinÓri
     
I. di Zante - Capo SkinÓri   I. di Zante Capo SkinÓri
     
baia, presso il porto di SpartiÓ, sull'Isola di Cefalonia   Capo Theod˛ros
     

 
     
 
     
     

 

 

 

 

    Peloponneso meridionale

Diario di bordo 

La Sicilia