...il vento, le onde e le montagne, sono sempre dalla parte dei navigatori e scalatori più abili.



 BASEITALIA  O.N.L.U.S 

Alpinismo

B.A.S.E. Jump

Delta e 
Parapendio


Manuali

Nautica 

Paracadutismo
in alta Montagna


Paracadutisti 
Trentini

Rassegna stampa/TV

Sci alpinismo

Web master
Bepi Hoffe
r





 

Monte Rosa - Lyskamm - Breithorn.

 

Partiamo dal Rifugio Quintino Sella in direzione dell'imponente massiccio del Lyskamm che si allunga fra il Colle di Felik a Ovest e il Colle del Lys a est. Una grande montagna, una massiccia fortezza di ghiaccio e roccia la cui scalata è segnata nel curriculum di ogni scalatore serio. La vista da nord è provocante ed avvincente. Da li passano anche le vie più difficili. La nota cresta del Lys, lunga esattamente un chilometro, pericolosamente ricoperta da cornici e arditamente incurvata, si è attirata il cupo soprannome di "divoratrice di uomini" poiché lì sono già cadute numerose cordate, benché non offra particolari difficoltà tecniche. Noi senza problemi proseguiamo all'ombra di questa grande montagna, aspettando faccia capolino qualche raggio di sole e che  accarezzi i nostri visi con la sua dolce energia. Dal passo del Naso godiamo la vista del sottostante ghiacciaio del Lys orientale. Scendiamo il ripido versante fino ad incrociare le tracce provenienti dalla via normale della Punta Gnifetti.   L'aria sottile ci affatica, ma il bivacco è in vista. 



English Version

II° Giorno

Dal Rif.Quintino Sella 3585m.
attraverso il  ghiacciaio del Lys occidentale, attraverso il passo del Naso siscende il ripido canalino che porta al Lys orientale, proseguendo verso il bel Bivacco Balmenhorn 4167 m. situato appena sotto il colle del Lys.

Il confortevole bivacco, è  costruito su uno spuntone roccioso, è guardato da una grande statua raffigurante il "cristo a braccia aperte"