...il vento, le onde e le montagne, sono sempre dalla parte dei navigatori e scalatori pi¨ abili.



 BASEITALIA  O.N.L.U.S


 

Alpinismo

B.A.S.E. Jump

Delta e 
Parapendio


Manuali

Nautica 

Paracadutismo
in alta Montagna


Paracadutisti 
Trentini

Rassegna stampa/TV

Sci alpinismo

Web master
Bepi Hoffe
r





 

     
La Bora Ŕ un vento a raffiche, freddo e secco, che proviene dalla catena montuosa della Croazia e che aumenta d'intensitÓ avvicinandosi al mare. Pu˛ raggiungere velocitÓ notevoli e non soffia con la stessa intensitÓ in tutto l'Adriatico. In alcuni punti come il Quarnero, il Canale di Velebit, le Bocche di Cattaro, spazza il mare polverizzando l'acqua. Un ciclo di Bora, che pu˛ essere "chiara", con cielo terso, e "scura", con cielo coperto, pioggia e neve, pu˛ durare anche tre giorni.

In fuga dalla Bora
 a vele spiegate


 

EVVIVA L'AVVENTURA CON IL  "CENTRO SALUTE MENTALE DI TRENTO"

di Bepi Hoffer

Siamo fermi da alcuni giorni nella bella costosa marina di Punat, a causa del freddo vento di Bora che soffia forte. Il nuovo equipaggio approfitta di questa immobilitÓ per prendere dimestichezza sul come muoversi in barca e all'interno del marina. Per loro, questo modo di vivere il mare Ŕ una piacevole novitÓ. Per me Ŕ anche una piacevole soddisfazione constatare che tutti i componenti l'equipaggio sono contenti dell'esperienza che stanno vivendo. In una breve uscita in barca dal bacino naturale di Punat, verifico come si comporta Francesca, Ŕ quella che aveva manifestato qualche timore, per˛ la voglia di mettersi alla prova era tanta e tutto funziona bene.
il vento comincia ad essere meno rabbioso,  le previsioni danno per le prossime 24 ore un vento da NE da 16 a 30 nodi con qualche colpo di vento fino a 45 nodi, nelle prime 12 ore. Dalle cartine sinotiche, si evidenzia una grossa perturbazione che dalla Spgna si sta muovendo verso di noi. Penso di ritornare a Pola,
approfittando di questa finetra di tempo accettabile. A bordo c'Ŕ anche  Lodovico che Ŕ un esperto velista, pertanto una sicurezza in pi¨ nel caso di piccole avarie del tipo l'incattivirsi di qualche scotta o drizza o lper la regolazione delle vele mentre l'altro sta al timone.


Mecoledý si parte;
rifornimento di carburane a KRK, e poi ci lasciamo portare dal vento verso nord fino all'imbocco del Quarnaro. Il vento al traverso Ŕ di 30 nodi le onde ci fanno ballare un bel po', la barca sta andando a 10 nodi e si comporta molto bene, l'equipaggio non ha timori, pertanto si prosegue  anche perchŔ la nostra prossima andatura sarÓ al "giardinetto" e sarÓ un'andatura molto rilassante.

 

 

 

Esperienza entusiasmante!!!
Il Centro di Salute Mentale di Trento crede nell'importanza del fare
assieme; itenti,familiari,operatori,volontari,cittadini si incontrano
nell'esperienza del quotidiano.
In questo comune cammino ci sentiamo spesso 'viandanti' e l'occasione di un
viaggio in vela ha dato corpo a questo nostro sentire.
Il velista Ŕ un 'viandante'!!! Immagina il
suo percorso ma sa che deve
ascoltare la voce del vento e il canto del mare.
Questi giorni trascorsi con Hoffer ci hanno donato entusiasmo,serenitÓ e
gioia nella consapevolezza vissuta che la condivisione Ŕ il cammino della
speranza.
Salutiamo tutti e nel cuore rimane un grande sogno : il sogno di stare
ancora con tutti voi!


                       Grazie di cuore!
                       Il gruppo vela del Centro di                     salute mentale di Trento

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 


Pagina successiva